Author Archive

Feature

Grandi Novità nella Missione del Villaggio

Abbiamo contattato le suore per comunicare l’esito della raccolta delle offerte con le uova di Pasqua: vi ringraziano tantissimo!!

OLYMPUS DIGITAL CAMERASr Luigina, la superiora della missione, verrà trasferita nella capitale a Dodoma, dove la congregazione ha il noviziato per le suore ed una scuola secondaria femminile molto buona. A Kintinku invece resterà Sr Agnes, Sr Giulia e verrà Sr Guglielmina, anche lei infermiera in modo che possa aiutare nella gestione del dispensario.

Un grosso in bocca al lupo alla nuova comunità, non appena ci saranno notizie vi aggiorneremo!!

Feature

Lavori per il dispensario e asilo

Le strutture purtroppo hanno bisogno di manutenzione. In più, il trovarsi in zona sismica non aiuta…Le suore hanno necessità di rinforzare la struttura dell’asilo. Nel prossimo anno dovremmo cercare di recuperare i soldi e con l’aiuto di Filippo, un signore italiano (che sa fare quasi tutto!!) proveremo ad abbattere i costi e a cominciare i lavori.P1050338

Feature

Poveri di Suor Pierina

Le donne sbucciano le noccioline (Karanga) fuori dalla missione in cambio di offerte
Le donne sbucciano le noccioline (Karanga) fuori dalla missione in cambio di offerte

DSCN5719 (Large)

Le donne sbucciano le noccioline (Karanga) fuori dalla missione in cambio di offerte
Le donne sbucciano le noccioline (Karanga) fuori dalla missione in cambio di offerte

Suor Pierina è in Tanzania da 40 anni e  si occupa di curare la casa delle suore e la cucina . Ha in affido le persone più  povere del villaggio, le più indifese, chi non ha la possibilità di lavorare o non riesce a sostenere la famiglia.

Ognuno di loro porta alla missione quello che riesce: un pezzo di legno, un pollo, delle karanga (noccioline) e Suor Pierina lo acquista a prezzi generosi o in cambio di  generi alimentari di prima necessità.

Il nostro progetto consiste nell’aiutarla nell’acquisto di beni di prima necessità (mais, farina, riso, zucchero e fagioli) per queste persone.

Nel 2015 Sr Pierina è stata spostata in un’altra missione! Sono diventati ” I poveri di Sr Gesumira”!!!)

2012: VALORE PROGETTO 1000 euro 

2013: VALORE PROGETTO 1000 euro 

2014: VALORE PROGETTO 800 euro 

2015: VALORE PROGETTO 900 euro

2016: VALORE PROGETTO 900 euro

2017: VALORE PROGETTO 900 euro

2018: VALORE PROGETTO 900 euro

2019: VALORE PROGETTO 800 euro

 

Tagged
Feature

Aiuto ai malati di AIDS

P1050312 (Large)L’AIDS è una pandemia in Africa. La Tanzania ha dati ufficiali che registrano una prevalenza del 5,8% in adulti (1.600.000 persone) e circa 230.000 bambini malati. Altro dato importante è l’alto numero di orfani dovuti all’AIDS (1.300.000). Questa malattia colpisce la fascia fertile della popolazione, adulti che dovrebbero provvedere al mantenimento dei vecchi e bambini e che diventano troppo deboli per lavorare.

Il progetto che già da qualche anno portiamo avanti è quello di mantenere le famiglie dei malati di AIDS del villaggio attraverso generi di prima necessità (riso, fagioli, zucchero e mais) e di aiutare i malati quando subentrano malattie intercorrenti (la cura con farmaci antiretrovirali è gratuita).

Il gruppo che usufruisce dell’aiuto consta di una ventina di persone ed è stabile da qualche anno (!!). Tutti prendono la terapia con regolarità e l’infermiera Helena li aiuta ad organizzarsi per le attività che riescono a svolgere (l’ultima, intreccio di cestini di agave) invece di dover lavorare il campo, con maggior fatica.

2012: VALORE DEL PROGETTO 1000 euro 

2013: VALORE DEL PROGETTO 1000 euro 

2014: VALORE DEL PROGETTO 1000 euro 

2015: VALORE DEL PROGETTO 400 EURO

2016: VALORE DEL PROGETTO 400 EURO

2017: VALORE DEL PROGETTO 400 EURO

2018: VALORE DEL PROGETTO 400 EURO

2019: VALORE DEL PROGETTO 350 EURO

 

Tagged
Feature

Dispensario

La consegna del microscopio a Jacobo (febbraio 2011)
La consegna del microscopio a Jacobo (febbraio 2011)

  Le suore da anni gestiscono un piccolo dispensario, un punto di primo soccorso, a metà tra il nostro medico di famiglia e un piccolo pronto soccorso. Possono diagnosticare le malattie più comuni grazie anche ad un piccolo laboratorio (mabara) con microscopio e apparecchi. Hanno poi una farmacia dove possono vendere le medicine prescritte.

Nel 2007: abbiamo costruito l’impianto elettrico grazie al lavoro di Fabio e Marco. Questo ha permesso, nei giorni in cui il sole è velato, di poter fare diagnosi di malaria. Uno dei problemi del microscopio a luce solare, oltre al fatto di doversi spostare nella stanza secondo il movimento del sole per far sì che i raggi cadano perpendicolarmente sullo specchietto, è quello che nei giorni in cui il sole è velato la luce è troppo poca per vedere dei puntini viola (plasmodi) in dei cerchietti rosa (globuli rossi)… Con l’impianto elettrico e il generatore, insieme al vecchio microscopio elettrico, i pazienti possono essere seguiti sempre.

VALORE DEL PROGETTO: 1030 per impianto elettrico
VALORE DEL PROGETTO: 700 per generatore portatile
VALORE DEL PROGETTO: 850 per macchina dell’’emoglobina.

Nel 2008: abbiamo provveduto a mantenere il fondo per i trasporti in ospedale per i malati più gravi e per esami e terapie per chi non può permettersele. La sanità, in Africa, è quasi ovunque a pagamento e le suore chiedono un contributo per la visita e gli esami che effettuano. Hanno poi un registro in cui annotano chi non può pagare e provvedono loro stesse alle cure.Inoltre abbiamo acquistato una nuova macchina per l’emoglobina con gli stick monouso. E’ molto importante perchè, dal risultato di questa analisi, si stabilisce con certezza se c’è la necessità di una trasfusione di sangue, piuttosto rischiosa da quelle parti.  I malati che più spesso ne hanno bisogno sono i bambini affetti da malaria che vengono quindi inviati in ospedale con il parente che dovrà donare loro il sangue, se compatibile. La macchina comprata l’anno scorso si è rotta per i continui sbalzi di tensione dovuti al generatore.

VALORE DEL PROGETTO: 570 per macchina dell’emoglobina
VALORE DEL PROGETTO: 330 per couvettes della macchina dell’emoglobina            VALORE DEL PROGETTO:1000 per trasporti all’’ospedale

Nel 2009 non è stato possibile effettuare il consueto viaggio ed i fondi raccolti sono stati spediti. In generale, alle suore sono stati affidati 2500 euro per i bisogni della missione.

Nel 2011:quest’anno è stato acquistato un nuovo microscopio elettrico, strumento fondamentale per diagnosticare la malaria, malattia molto diffusa. Con questo microscopio si è ovviato ai problemi derivanti dall’uso del microscopio solare (scarsa illuminazione nei giorni nuvolosi, continuo movimento dell’operatore secondo la posizione del sole).Il microscopio elettrico vecchio, veniva utilizzato solo di rado perchè in cattive condizioni. Oltre al mantenimento del fondo per i bisognosi abbiamo contribuito alla riparazione di alcune crepe dovute al terremonto (siamo nella Rift Valley!)

VALORE DEL PROGETTO:1000 per microscopio 
VALORE DEL PROGETTO:1000 per trasporti all’’ospedale
VALORE DEL PROGETTO:1100 per generatore nuovo 
VALORE DEL PROGETTO:1000 per lavori di riparazione dei
danni al dispensario (terremoto)

Nel 2012: E’ stato mantenuto il fondo per i bisognosi e trasporti in ospedale.

VALORE DEL PROGETTO: 1500 euro per trasporti in ospedale

Nel 2013: E’ stato mantenuto il fondo per provvedere al trasferimento in ospedale dei malati più seri e per farmaci ed esami per gli indigenti. Il fondo del 2012 tuttavia non era stato impiegato tutto per cui è stato sufficiente anche per quest’anno.

Nel 2014: oltre al fondo per gli indigenti ed i trasporti in ospedale, aiuteremo le suore a provvedere allo stipendio del medico neoassunto (Sr Catherine che occupava questa mansione è in Italia per motivi di studio). Nel novembre u.s. Abbiamo conosciuto il dottore, era solo da pochi giorni al lavoro ma le suore erano già molto contente del suo operato anche per la sua esperienza precedente in un ospedale pubblico.

VALORE PROGETTO: 5000 EURO per il medico.

VALORE PROGETTO: 1000 EURO per i viaggi

Nel 2015: il medico si è rivelato una risorsa preziosa. E’ bravo, disponibile e i pazienti vengo anche da molto lontano. Il laboratorio invece deve essere migliorato per soddisfare gli standard richiesti dal governo. Il medico responsabile ci ha chiesto una sterilizzatrice a secco, una centrifuga elettrica, una bilancia per chimici, una eppendorf e se possibile, un altro microscopio per accelerare il lavoro. Abbiamo chiesto i prezzi locali :

  • una centrifuga con 8 provette da 10 ml per eseguire il sedimento di urine e feci.  Prezzo locale 280.000 TSH (140 euro circa)
  • una sterilizzatrice a secco 28 lt 2.200.000 TSH (1.100 euro circa)
  • una pipetta graduata Eppendorf 5-50 microlitri 250.000 TSH (125 euro circa)
  • una bilancia di precisione per chimici -non trovata.
  • un microscopio 850.000 TSH (425 euro circa)

Per il momento riusciamo solo a coprire:

VALORE PROGETTO: 5000 EURO per il medico.

VALORE PROGETTO: 1000 EURO per i viaggi

VALORE PROGETTO: 500 euro per centrifuga, eppendorf.

 NEL 2016:Si continuano a finanziare i progetti dello scorso anno ossia:

STIPENDIO DEL MEDICO: 5000 EURO

FONDO INDIGENTI E VIAGGI: 1000 EURO

 NEL 2017:Si continuano a finanziare i progetti dello anno precedente ossia:

STIPENDIO DEL MEDICO: 5000 EURO

FONDO INDIGENTI E VIAGGI: 1000 EURO

NEL 2018:Si continuano a finanziare i progetti dello anno precedente ossia:

STIPENDIO DEL MEDICO: 5000 EURO

FONDO INDIGENTI E VIAGGI: 1000 EURO

NEL 2019:Si continuano a finanziare i progetti dello anno precedente ossia:

STIPENDIO DEL MEDICO: 4500 EURO

FONDO INDIGENTI E VIAGGI: 900 EURO

 

 

 

Tagged
Feature

Studenti

Tan147-copy

Agrippina è una ragazza che non ha mezzi per continuare a studiare ma ha tanta volontà. La aiutiamo per i quattro anno delle superiori.

Valore del progetto 375 euro  2016 (primo anno)

Valore del progetto 750 euro  2017 (secondo anno)

Valore del progetto 750 euro  2018 (terzo anno)

Valore del progetto 650  euro  2019 (quarto anno)

Christina. Anche lei non aveva la possibilità di studiare, si è iscritta ad una scuola statale, come si vede dalla retta più bassa. Al termine del primo anno è arrivata decima su 150 ragazzi della sua classe. Sta continuando bene e la aiutiamo fino alla fine delle secondarie.

Valore del progetto 150 euro  2016 (primo anno)

Valore del progetto 300 euro  2017 (secondo anno)

Valore del progetto 300 euro  2018 (terzo anno)

Valore del progetto 300 euro  2019 (quarto anno)

Bernadetta è una ragazza meritevole di Kintinku, orfana di padre, che le suore ci hanno chiesto di aiutare. La hanno iscritta ad una scuola triennale di economia domestica ma siccome è stata molto brava ha deciso di iniziare le secondarie a Kilimatinde nel 2018

Valore del progetto 350 euro  2017 (primo anno economia domestica)

Valore del progetto 550 euro  2018 (primo anno)

Valore del progetto 600 euro  2019 (secondo anno)

Caroli viene da una famiglia numerosa (quattro figli) e la madre ha chiesto aiuto alle suore perchè vuole far studiare tutti i figli. Il Papà di Caroli è morto quando i ragazzi erano ancora quasi tutti alle primarie per cui la mamma ha dovuto faticare molto per tirare avanti.Nel 2017 ha fatto la quarta classe delle secondarie e Vuole proseguire negli studi. Il suo sogno è diventare insegnante di scienze. Nel 2019 quindi ci ha chiesto aiuto per i due anni di specializzazione per l’insegnamento. Purtroppo la rata è molto alta e noi riusciamo solo ad aiutarlo in parte.

Valore del progetto 175 euro  2017 (quarta classe)

Valore del progetto 300 euro  2019 (primo anno)

Sevelina  è una ragazza di un villaggio vicino Kibakwe che ci ha chiesto aiuto per continuare due anni lo studio

Valore del progetto 350 euro  2019 (primo anno)

Mirka è una ragazza di una famiglia numerosa (10 fratelli) e poco stabile economicamente. Vuole continuare a studiare a Kilimatinde alla scuola secondaria. Purtroppo la rata è molto alta e noi riusciamo solo ad aiutarla in parte.

Valore del progetto 350 euro  2019 (primo anno)

Willie è un ragazzo di Kibakwe che le Suore aiutano da quando è piccolo. I suoi genitori non riescono a seguirlo e poichè ha molti fratelli, la scuola è l’ultimo dei loro problemi. Willie è molto intelligente e mancano solo due anni alla fine delle secondare. Sr Annabruna pensa sia un peccato non terminare la scuola: è una grande risorsa per lui!

Valore del progetto 500 euro (2018) classe III

Valore del progetto 500 euro (2019)  classe IV

 

 

 

Tagged
Feature

Asilo

Asilo delle suore
Asilo delle suore

 

Nel villaggio, le suore gestiscono una scuola materna frequentata da circa 80 bambini dai 3 ai 6 anni.

La scuola è formata da 3 grandi aule, dove i bambini iniziano ad imparare a leggere e scrivere, e da un grande cortile esterno, dove giocano soprattutto nelle ore meno calde della giornata.

L’orario scolastico va dalla mattina alle 8.00 fino al pomeriggio alle 16.00 ed in questo tempo viene preparato e distribuito ai bambini un pasto (pranzo) che per parecchi di loro è forse l’unico della giornata.

Per poter accedere all’asilo si paga una retta annuale di circa 25 euro, cifra piuttosto alta per le famiglie più povere. Le suore tengono comunque anche figli di persone meno abbienti, senza che siano obbligati a pagare la retta per intero.

2011. I nostri progetti relativi all’asilo hanno riguardato:

– l’apertura di 2 lucernari sul tetto in lamiera perchè le aule risultavano buie (200 euro).

– l’acquisto di n. 20 banchi nuovi (800 euro).

2012. I nostri progetti relativi all’asilo hanno riguardato:

– l’acquisto di n. 20 banchi nuovi (1000 euro).

– il contributo per sostenere n. 30 bambini che non avevano la possibilità di pagare la retta (500 euro).

2013. I nostri progetti relativi all’asilo hanno riguardato:

– aiutato le Suore a mantenere le 3 maestre dell’asilo (2400 euro)

2014. I nostri progetti preventivati:

-1000 euro per i lavori di ristrutturazione dell’asilo

2015:VALORE DEL PROGETTO 1000 euro

2016:VALORE DEL PROGETTO 1000 euro

2017:VALORE DEL PROGETTO 1000 euro

2018:VALORE DEL PROGETTO 1000 euro

2019:VALORE DEL PROGETTO 900 euro

 

 

.

Tagged